Da dicembre a febbraio, come consuetudine, sono attendati a Roma e nei paesi limitrofi, alcuni circhi con animali che hanno pubblicizzato la loro presenza con locandine e manifesti abusivi, tappezzando in numerosissime vie e quartieri, mura, vetrine di negozi, pali della luce, pensiline alle fermate di tram/bus e cartelli indicatori di linee-autobus. La rimozione della maggior parte di questi manifesti abusivi ha come scopo quello di nascondere ai cittadini la presenza del circo con animali, evitando così che un maggior numero di persone si rechi allo spettacolo e di causare, quindi, un danno economico ai circensi sfruttatori. Parallelamente si sono svolti volantinaggi davanti agli ingressi o ai parcheggi dei circhi con animali affinchè i futuri spettatori siano informati su ciò che si cela dietro ogni esibizione.